Tag Archives: mostre

SHUKRIYAA

31 Mag

Esposizione fotografica collettiva.
“Quello che oggi per strada succede, domani, racconterà una storia”

Sabato 8 e domenica 9 maggio, a partire dalle ore 18

428688_390122554434620_1814841197_n

“Shukriyaa”, in arabo “grazie” Un ringraziamento alla scoperta, all’innato bisogno dell’uomo di cercare, di emozionarsi, di viaggiare. Da qui il desiderio di creare un evento che attraverso diverse arti intende avvicinare luoghi, culture e pensieri. Il cuore di Shukriyaa sarà una grande mostra fotografica collettiva che vedrà coinvolti otto fotografi provenienti da realtà ed esperienze differenti. Più di 60 immagini scattate da reporter professionisti e viaggiatori amanti dell’immagine a documentare ed unire realtà lontane. Viaggio come ricerca, esperienza e condivisione.

Espongono:

RICCARDO SALA  _ Immagini dal Perù 
LUIGI MARENGONI _ Immagini dai Mari del Nord 
MARIO LINARES  _ Immagini dal Guatemala 
ANDREA VERDELLI  _ Immagini dall’Iran 
DAMIANO GINELLI _ Immagini da Kosovo
ALESSANDRO GALLERA _ Immagini dall’India 
GIULIA E MARCELLO CAPPELLAZZI _ Immagini dalla Palestina

Ad incorniciare la mostra altri eventi collaterali, danze indiane in stile Bharata Natyam a cura di Alfio Campana e Sophie Hames, danze africane a cura del gruppo Muselekete, dj set con Diego, apertitivo offerto da Alice nella Città e set fotografici con il Club vespisti Crema a cura di Met Levi.

PROGRAMMA

405777_390510904395785_862298139_n

SABATO 8 GIUGNO
ore 18:00: performance di danza classica indiana in stile Bharata Natyam con Alfio Campana e Sophie Hames
ore 18.30: inaugurazione mostra fotografica con Proiezione Film Erranti
dalle 19: Aperitivo Etnico e Dj set,  Set fotografici in sella con il Club Vespisti Crema
ore 22:30: Danza africana tradizionale con il gruppo ” Muselekete “

DOMENICA 9 GIUGNO 
ore 18.30: Mostra fotografica con proiezione film erranti
dalle 19: Aperitivo etnico e Dj set con Diego

558369_3492501202043_408848249_n

Qualche link:

Annunci

Sabato 5 marzo 2011 – ore 21,30

10 Gen

Nemo

JE SUIS PAPIER

Approdano da Alice i dipinti e le illustrazioni di Nemo che nient’altro vuole anticipare se non che “La famiglia Lumière non marcherà!” A sonorizzare il tutto la selection di Maher Muteboy.

Domenica 17 ottobre 2010 – ore 18,30

6 Ott

Cevì + Dario Fariello

ALL’IMPROVVISO

Suono genera segno genera suono genera segno.
In ascolto reciproco raccontano piccole storie.
Cevì, artista tutto fare, disegna ovunque e gioca con una lavagna luminosa.
Dario Fariello, musicista polistrumentista improvvisatore, suona sassofoni, strumenti ad arco e a percussione.

 

Sabato 20 febbraio – ore 21

17 Gen

Alessandra Terzi

M.M.S.P. (PRESTO CHE è TARDI)

Mostra personale di pittura e installazioni, con la partecipazione di Puccio Chiesa.

30 anni, trevigliese, Alessandra Terzi è una straripante realtà artistica che spazia dalle forme espositive più tradizionali fino alla Video Art con disarmante disinvoltura. L’opera di Alessandra Terzi è sinonimo di sperimentazione e di soluzioni impensate. Diplomata all’Accademia di Brera, gioca con le immagini e gli oggetti, manipola circuiti elettronici, crea e plasma una poetica di grande forza fatta di richiami pungenti, echi popolari, riti verbali inconsciamente acquisiti che si rievocano nell’immaginario di chi vi si confronta. Alessandra Terzi ha il potere non indifferente di riuscire a mostrare sotto punti di vista nuovi, inaspettati e perché no, estremamente colorati, tutte le espressioni verbali che non vengono quotidianamente usate nel nostro linguaggio. “Attraverso le opere di Alessandra Terzi il mondo viene spalancato e osservato nei suoi anfratti più comuni e proprio per questo più misteriosi; piccoli segni fanno risalire a determinate condizioni di vita.” (Matteo Bergamini)

Venerdì 23 aprile – ore 21

17 Gen

Laboratorio La Soffitta

TAGLIALEMMA

Come prendere un’idea e dividerla in tre parti

Inaugurazione della mostra d’arte

LA SOFFITTA

E’ creatività. E’ espressione. E’ progetto. E’ pazzia. E’ arte contemporanea. E’ mettersi in gioco. E’ dare un senso al caso. E’ relax. E’ impegno.

La Soffitta è un laboratorio artistico-sociale che lavora con il Centro Psico-sociale dell’Ospedale Maggiore di Crema. Il gruppo di lavoro ha lo scopo di realizzare opere d’arte e progetti, promuovendo la cultura della diversità.

La mostra prosegue Sabato 24 e Domenica 25 aprile.

Sabato 22 – ore 21 / Domenica 23 maggio – ore 18

17 Gen

Oriana Valesi

IN CON SHOW

Mostra personale

Sonorizzazione: Mauro Pamiro

Il vivere emozionalmente e quindi esteticamente suscita di per sé un sentimento d’angoscia, angoscia del pieno, dell’intensità di un sentire che chiede coerenza nella sua stessa espressione: contenuto inconscio e forma di questo coincidono e premono per venire alla luce. Se esiste un’angoscia dell’incertezza, del vuoto, del buio, questa coesiste con l’angoscia del pieno, delle infinite possibilità, della luce accecante.

“Da sempre si dedica alla creazione sotto diverse forme e sperimentando diverse tecniche: acrilico su tavola, per l’ultimo periodo, ma anche incisione, fotografia, fotoemulsione, lavori in digitale, scultura e installazioni.

Nel corso delle sue diverse e molteplici esperienze Ha maturato una superba padronanza della tecnica e della materia, sviluppando e sperimentando in diverse direzioni il suo personale approccio all’arte.

Nell’ultima fase del suo lavoro si dedica a questa originale produzione frutto di astrazione e stilizzazione sulle forme, limpida armonia tra colore, grafia e idea. Simbolica e sintetica, rende l’espressione empatica.

Onirica, espressionista, simbolica ed essenzialista mette a fuoco emozioni servendosi di un alfabeto unico e originale, elaborato e configurato nella creazione di una serie di parvenze, ominidi fluttuanti fra il reale e l’irreale, fra il terreno e l’extra-terreno, fra l’umano e il dis-umano. Rappresentano il suo multiverso, il suo universo, sognante e deformato, grottesco e dolcemente ironico, intimo e spassionato.

Una riflessione sulla condizione di solitudine esistenziale cui è condannato l’uomo, essere replicante della sua identica diversità, minuscola creatura che lancia messaggi dal sottosuolo, dalla periferia della città e  dal buio delle sue stanze”

ILARIA RUGGIERO

Sabato 24 ottobre – ore 21

4 Ott

Alessandro Gallera

LIKE A DOLL

gallera

“Like a doll” è il secondo progetto nato traendo ispirazione dal lavoro di Tim Burton, non più in bianco e nero ma richiamando i colori forti e shock de “La fabbrica di cioccolato” e l’idea di un soggetto inanimato, in questo caso una bambola, che si trasforma in umano, ricordando il celebre “Edward mani di forbice”.
Il set vede la collaborazione di Alfredo Brazzoli, Giorgia Petrali e Alice Galli nel ruolo di modelli.

Sabato 21 novembre – ore 21

4 Ott

VIDEOPOETRY DREAM

Installazione di Videopoesianicola frangione

Il linguaggio visivo interagisce con il sogno plasmando l’immaginario. Le parole e le immagini sono in costante e provvisoria trasformazione. In quest’ambito dove la materia è lieve e le forme sono tracce visioni micropassaggi e paesaggi di impressioni, la videopoesia passa da viaggi in auto a suoni d’arpa sulla pelle. In sfera sensitiva a specchio entro la natura. Con gesto d’assenza al centro del cuore. Attraverso città del proprio gioco fra ricchezza ed incubo con performance migrante verso il nulla dove Pinocchio ama la Fata Turchina. Da qui si scopre la verità infermabile. La veste del cielo.

Caleidoscopio e ritmia di parola. Psichedelia a passeggio in collina.Questo in essenza il collante del microtesto che passaattraverso i video i quali  offrono un variegato contesto di sperimentazioni  sul tema.

Opere di Caterina Davinio, Gruppo Solaris, Antonio Meo, Semiolabile Cinematografica, Patrizia Monzani, Annelisa Addolorato, SempreCreativaPoetica, Gruppo Fludd, Maria Grazia Martina, Nicola Frangione, Giorgio Longo, Gruppo Sinestetico, Gherardo Bortolotti.

In collaborazione con il Circolo Poetico Correnti.


Sabato 16 – ore 22 / Domenica 17 maggio – ore 18

4 Mag

Sara Benaglia, Angela di Palo, Gjoke Gojani, Sara Passerini

CHE LINEA?

Esperimenti alla ricerca di una messa a fuoco, di un’identità, di Alice, di un fuori e di un dentro

a-watcher

Identità, confini, arte al di là di spazi istituzionali protetti e consolidati, Alice nella città nei suoi ambienti meno convenzionali, ai margini.
Si penserà al confine in senso politico e sociale, si sarà diretti ed affilati, ci si ritroverà in dimensioni sfocate ed eteree, si indagheranno spazi, linee, atmosfere.
CHE LINEA? è un’incognita che probabilmente non si risolverà nemmeno con la mostra, un work in progress continuo.

Sulla linea di confine tra reale e immaginario qualcosa impatta al suolo;  l’accelerazione gravitazionale che lo portava giù lo ha fatto invecchiare sensibilmente. Fortunatamente sta per finire fra le mani di un rugoso adolescente..

Sara Benaglia, Angela di Palo, Gjoke Gojani e Sara Passerini sono laureandi in “Teoria e tecnica dei linguaggi artistici contemporanei” presso l’Accademia di Belle Arti G. Carrara di Bergamo.

Dietro le quinte di Alice… Semiolabile

4 Mar

Semiolabile Cinematografica parla di sé.