Sabato 23 gennaio 2010 – ore 22

18 Gen

ETTORE GIURADEI

Alle spalle un centinaio di date e un album che non ha lasciato indifferenti: una nuova alchimia di folk, rock e canzone d’autore, capace di evocare un’atmosfera fuori dal tempo.

Intrecci di parole a creare situazioni sospese, intime ma sempre legate ad una realtà che non viene mai tralasciata.  Racconti che si snodano attraverso abbandoni e ripartenze, in un caleidoscopio di mozioni che non può che coinvolgere e trascinare. Un concerto insieme vicino e distante, sanguigno e raffinato, in cui Ettore Giuradei mette il proprio istrionismo al servizio dell’accompagnamento, minimale eppure pieno ed avvolgente, di Marco Giuradei.

A cavallo tra tradizione e rinnovamento, Giuradei promette di lasciare un segno importante nella nuova canzone d’autore italiana.

Ettore Giuradei ha iniziato nel 2001 come attore per la compagnia Teatro Distratto e dal 2004 come musicista. Nel 2006 esce “Panciastorie” che vince nello stesso anno il Premio Nuova Canzone d’Autore al M.E.I. di Faenza. Partecipa inoltre a Sanremo Off e debutta con lo spettacolo comico/surreale “CabaretGodot” pensato e costruito insieme a Michele Beltrami. Nel 2007 inizia le registrazioni del secondo album “Era che così” per Mizar Records/Novunque e nel 2008 esce il successivo “Era che così” seguito da un tour di 80 date, metà delle quali come apertura dei concerti di Cisco (Modena City Ramblers). L’album e il live hanno un buon riscontro di pubblico tanto che, a novembre 2008, Ettore viene invitato come ospite al Premio Tenco e vince il premio “MEI d’autore” al MEI 2008.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: