Sabato 8, Domenica 9 maggio – ore 21

17 Gen

Progetto Nur

PALESTINE

regia di Umberto Bellodi, Alessandro Caproni

con Umberto Bellodi, Alessandro Caproni

musiche dal vivo – Umberto Bellodi

coreografia – Alessandro Caproni

scene – Alessandro Caproni

video – Elisa Visconti e Massimo Guerci

luci – Massimo Guerci

Il muro di Sharon. Palestina-Israele. La costruzione inizia nel 2003. Lunghezza prevista: 750 km, 3 volte il muro di Berlino; altezza: 8 metri, due volte il muro di Berlino. L’80% del muro è all’interno della Cisgiordania e sottrae il 46% delle terre palestinesi a favore di Israele. Le principali fonti idriche diventano israeliane. 280.000 palestinesi restano separati dalla loro terra. Negli ultimi 5 anni l’esercito israeliano ha distrutto oltre 4000 abitazioni, centinaia di edifici pubblici e privati, vaste aree di terreno coltivabile all’interno dei Territori Occupati. Le distruzioni sono condotte solitamente senza preavviso, di notte, e a chi vi abita viene concesso pochissimo tempo per allontanarsi. La libertà di movimento viene limitata, per spostarsi diventano necessari permessi speciali arbitrariamente rilasciati dall’esercito israeliano. Tre milioni e mezzo di palestinesi sono rinchiusi in prigioni all’aria aperta, dietro mura gigantesche, senza terra, acqua e speranza.

Hanthala è il personaggio senza volto di un fumetto creato dal vignettista palestinese Naji Alali. Hanthala è un bimbo che un giorno ha deciso di girarsi di spalle, di non voltarsi più. Hanthala rappresenta l’infanzia bruciata del popolo palestinese.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: