Sabato 22 – ore 21 / Domenica 23 maggio – ore 18

17 Gen

Oriana Valesi

IN CON SHOW

Mostra personale

Sonorizzazione: Mauro Pamiro

Il vivere emozionalmente e quindi esteticamente suscita di per sé un sentimento d’angoscia, angoscia del pieno, dell’intensità di un sentire che chiede coerenza nella sua stessa espressione: contenuto inconscio e forma di questo coincidono e premono per venire alla luce. Se esiste un’angoscia dell’incertezza, del vuoto, del buio, questa coesiste con l’angoscia del pieno, delle infinite possibilità, della luce accecante.

“Da sempre si dedica alla creazione sotto diverse forme e sperimentando diverse tecniche: acrilico su tavola, per l’ultimo periodo, ma anche incisione, fotografia, fotoemulsione, lavori in digitale, scultura e installazioni.

Nel corso delle sue diverse e molteplici esperienze Ha maturato una superba padronanza della tecnica e della materia, sviluppando e sperimentando in diverse direzioni il suo personale approccio all’arte.

Nell’ultima fase del suo lavoro si dedica a questa originale produzione frutto di astrazione e stilizzazione sulle forme, limpida armonia tra colore, grafia e idea. Simbolica e sintetica, rende l’espressione empatica.

Onirica, espressionista, simbolica ed essenzialista mette a fuoco emozioni servendosi di un alfabeto unico e originale, elaborato e configurato nella creazione di una serie di parvenze, ominidi fluttuanti fra il reale e l’irreale, fra il terreno e l’extra-terreno, fra l’umano e il dis-umano. Rappresentano il suo multiverso, il suo universo, sognante e deformato, grottesco e dolcemente ironico, intimo e spassionato.

Una riflessione sulla condizione di solitudine esistenziale cui è condannato l’uomo, essere replicante della sua identica diversità, minuscola creatura che lancia messaggi dal sottosuolo, dalla periferia della città e  dal buio delle sue stanze”

ILARIA RUGGIERO

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: