Mercoledì 19 maggio – ore 21

17 Gen

Nicola Frangione

LA VOCE IN MOVIMENTO

e trasversalità video-sonore

Reading-performance di poesia sonora.

L’esperienza e i concerti di Poesia Sonora con Nicola Frangione sono orientati verso quella che alcuni artisti definiscono: “drammaturgia delle arti”. L’attenzione al gesto come elemento espressivo fondamentale segna in maniera indelebile il suo lavoro. Abbiamo allora una vocalità che, da una parte, partecipa alle performances del corpo, ponendosi alla stessa stregua degli altri elementi linguistici, dall’altra, si manifesta in veste di protagonista, in tutta la sua compiutezza, in una dimensione sonora che si lega al testo e alla musica secondo modalità intermediali, rispettando gli orientamenti fondamentali della “poesia sonora”, ben consolidati in mezzo secolo di prassi e di osservatorio pragmatico.

A partire da “vocecevovoce”, del 1980, Nicola Frangione mette in cantiere lavori che si fondano sull’uso del testo e della musica in chiave sinergica, nel senso che tali elementi non sono semplicemente in un ottica di sola “spettacolarità”, ma vengono costruiti con reciproco sostegno al fine di “rivelare” la voce, di manifestarla “poieticamente”, di manifestarne la sonorità in tutta la sua pregnanza. Si tratta di “poesia del suono”, di un evento sonoro come oggetto artistico, dove testo, voce, musica sono in stretta fusione.

Il corpo, il suono, e i caratteri grafici della parola interagiscono sempre in un animale nomade che si trasferisce in spazi differenti  è in movimenti dinamici , si modifica anche nella grafica filmica dello spazio-tempo.

Nel lavoro sonoro di Nicola Frangione, quindi, si registra un ampliamento ed uno sfondamento dello specifico tecnico; si va oltre il limite della produzione artistica di settore, ma nello stesso tempo è possibile ritrovare una “parola totale” che sa raccontarsi e anche farsi guardare, divenendo architettura, costruzione visiva, e poi suono ed eco figurativa di una tensione poetica per poter viaggiare meglio verso orizzonti totalizzanti.

Nicola Frangione è nato a Forenza PZ italy nel 1953.  Vive e lavora a Monza dal 1972, artista interdisciplinare e sperimentatore di varie tecniche artistiche: arti visive, musica e poesia sonora, regia video e teatro, poesia visiva.

Oltre la Poesia visiva è stato uno dei più importanti Mail-artisti italiani, da circa 30 anni contribuisce allo sviluppo e alla diffusione in italia organizzando progetti, mostre e laboratori itineranti.

Ha pubblicato e prodotto edizioni di libri-d’arte, libri-oggetto: Dal 1975 rivista di poesia “Armadio e Officina”.- 1977 il libro “Osservazioni critiche sulla funzione del nervo ottico nella semiotica dell’arte”.- 1979 il libro “The relativity of language as the enigma of art”-. 1980 “Zen and Art” e “Snapshot”.- 1987 “Madame et Theatre”-. Dal 1987 al 1995 ha diretto con Luigi Bianco la rivista di dinamiche culturali “Harta” e Osaon  spazio artistico multimediale di Milano.- Dal 1996 direzione di coordinamento delle edizioni “Harta Performing” sulla performing arts italiana.

La sua ricerca nel campo musicale e della Poesia-Sonora ha visto la pubblicazione di dischi e cd: 1983 “Mail Music” l.p.- 1985 “Italic Environments” l.p. edizioni Armadio Officina-. 1997 il cd “Radio Art”.-

1999 il cd. “Rapporti orali e trasversalità sonore”. Suoi lavori sonori sono stati trasmessi da radio nazionali in: Olanda, Svezia, Spagna, USA, Giappone, Canada e da RAI uno e RAI tre in Italia.

Come regista video, sui lavori sono stati trasmessi in rassegne e programmi televisivi dal 1985 al 1995:

Film Maker di Milano. U-TAPE centro video di Ferrara.  Video Festival di Tokio. Art video-festival di Stoccolma. CMU di Madrid. Festival Arnhem in Olanda. Tele+3 Italia ecc.

Con performances e Reading Action Poetry partecipa a numerose rassegne e festival internazionali. Tra gli ultimi suoi lavori attualmente itineranti si segnala: “Percorsi attraverso percorsi”, “Italic Environments”, “Allitterazioni Sonore”, “Oralità e Trasversalità Sonore”.

Dal 2002 è direttore artistico del festival Internazionale ART ACTION-Harta Performing di Monza. Con il Comune di Monza, Provincia di Milano e Regione Lombardia.

In collaborazione con il Circolo Poetico Correnti – Crema

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: